Cerca English (United States)  Italiano (Italia) Deutsch (Deutschland)  Español (España) Čeština (Česká Republika)
martedì 21 maggio 2019 ..:: Articoli » Articoli 2011 » Luigi Busà Stage a Spezzano Albanese 19/06/2011 ::.. Registrazione  Login
Navigazione Sito

 Luigi Busà allo Stage di Spezzano Albanese Riduci
Luigi Busà a Spezzano Albanese - domenica 19 giugno 2011

 

UFFICIO - COMUNICAZIONE

AGENZIA STAMPA DEL 23 GIUGNO

 

IN CALABRIA IL KARATE MONDIALE

A Spezzano Albanese (CS) stage del Campione del Mondo Luigi Busà

 

Spezzano Albanese. In scena domenica 19 maggio il Karate Mondiale, con lo stage tecnico tenuto dal Campione del Mondo Luigi Busà, Atleta Titolare della Nazionale Italiana, Campione del Mondo senior 2006 e vice campione del mondo in carica, che con le sue vittorie è entrato di diritto nella storia del karate mondiale.

Davvero molto importante il colpo messo a segno dal Comitato Regionale FIJLKAM settore Karate, diretto dal Maestro Gerardo Gemelli, che in collaborazione con la società sportiva Karate San Marco Argentano, diretta dal Maestro Luciano Dichiera, hanno organizzato questo importante seminario tecnico, che grande successo ha riscontrato nell’ambito regionale, con oltre 200 partecipanti tra Insegnanti Tecnici ed Atleti. Del resto non poteva essere diverso l’esito dell’evento, vista la possibilità di allenarsi con uno degli Atleti tra i più importanti della storia del karate italiano, che, a ragion veduta, può essere ritenuto il più forte del mondo.

Luigi Busà, classe 1987, conquista il titolo di Campione del Mondo senior nel 2006, a Tampere, divenendo così l’atleta più giovane della storia ad aver vinto il titolo di campione del mondo seniores. Busà è anche campione mondiale juniores nel 2007, Campione Europeo Juniores nel 2006-2007-2008, Campione Europeo Seniores 2007. Dal 2005 è campione italiano assoluto, disputando in questo periodo 30 incontri, durante i quali mette a segno 175 punti e ne subisce solo 12. Ma nonostante questa incredibile serie di risultati, Luigi Busà è un ragazzo che conserva una grande umiltà, e senza nessun problema si dedica a spiegare le tecniche vincenti ai ragazzi emergenti.

Ad aprire la manifestazione di domenica il dott. Ermanno Arcuri, presidente dell’Associazione Culturale Valle Crati, che da il benvenuto ai presenti e introduce il Campione del Mondo. Molto appassionato nel suo intervento il Maestro Dichiera, che con il successo della manifestazione vede concretizzare il suo lavoro, e che omaggia la campionessa Laura Pasqua “ospite della manifestazione” con una manifattura artistica locale.

E’ la volta del Maestro Gemelli, che ringrazia tutti i presenti a nome di KARATE CALABRIA PER IL MONDO, esortando tutti a portare alti i valori sportivi e culturali della nostra terra, e, dona all’Atleta Azzurro una rappresentazione dei Bronzi di Riace, che conserva per le occasioni più importanti, tanto da averle già portato altre volte in giro per il mondo, accompagnata dalla broshure dello studio archeostatuaria del prof. Partinico.

Intervengono il dott. Agovino, fiduciario CONI di zona, che da il benvenuto all’Atleta azzurro, omaggiandolo di alcuni premi, e Giuseppe Notarianni, Ufficiale di Gara di Lametia Terme, che ha di recente acquisito un ulteriore categoria internazionale, e che in molte occasioni si è trovato ad arbitrare il Campione Busà.

Presente anche del dott. Antonio Laganà, presidente regionale FIJLKAM; che ha portato i saluti del prof. Giuseppe Pellicone, presidente Vicario Nazionale della FIJLKAM.

Inizia quindi l’allenamento condotto dal Campione, durante il quale ha spiegato alcune delle sue mosse e tattiche vincenti. Quello che ci piace sottolineare, oltre al grande entusiasmo dimostrato dai ragazzi, è la disponibilità e l’umiltà di Luigi, che nonostante il suo altissimo livello si è prestato ad aiutare

i nostri Atleti, anche coloro che non possono essere considerati di alto profilo agonistico, soffermandosi ad aggiustare le loro posizioni, e spesso, scherzosamente, facendosi persino proiettare a terra. Anzi, alla fine della lezione del pomeriggio, quindi alla chiusura dello stage, Luigi, seduto in mezzo ai ragazzi, si è messo

a raccontare le sue imprese sportive e a rispondere ad alcune domande. In questo breve confronto i nostri Atleti ricevono certamente grande motivazione, ripercorrendo insieme al Campione le tappe che lo hanno condotto al successo, i suoi stati d’animo in gara, ma, cosa molto importante è la raccomandazione che fa loro Luigi, ovvero quella di vivere una vita senza eccessi, lasciando spazio al divertimento, ma sempre entro certi limiti. E soprattutto di fare in modo di non abbandonare mai lo sport, in quanto è fondamentale per una vita sana.

Presente una troupe della RAI, che oltre a riprenderlo durante le sue dimostrazioni tecniche e ad intervistarlo, lo ha invitato a essere presente come ospite nel TG regionale della sera, determinando così un ulteriore motivo di soddisfazione per gli organizzatori dell’evento, in quanto ha consentito massima visibilità all’iniziativa ed ha rappresentato un’importantissima occasione di visibilità di KARATE CALABRIA PER IL MONDO.

Mentre lo stage si è svolto a Spezzano Albanese, dove grazie alla disponibilità dell’Amministrazione Comunale si è potuto beneficiare della bella e funzionale struttura del Palazzotto dello Sport, il nostro campione è stato ospite dell’Agriturismo il “Feudo”, di San Marco Argentano, che per la sua locazione rappresenta una vera e propria oasi di tranquillità.

Il campione, proveniente da Roma, dove si Allena nel gruppo sportivo della Forestale, ma originario di Avola (SR), è stato raggiunto dal papà, e suo primo e unico maestro, Nello Busà Commissario Tecnico Regionale per la Sicilia, e dalla Mamma. Sempre dalla Sicilia, presenti anche il Maestro Ruggero Bosco, componente della Commissione Tecnica Nazionale, accompagnato dalla moglie, che hanno assistito allo stage di domenica. Molto apprezzato è stato il giro turistico, per visitare le bellezze di San Marco Argentano, come la Torre Normanna, che rappresenta il primo e importante esempio della civiltà normanna in Calabria, ma che affonda le sue origini all’epoca dei Romani. Durante la visita alla torre, ad accompagnarli è il Professore Vincenzo Voltarelli, segretario del Centro Studi Normanno-Svevo di San Marco. Davvero incantevole la vista dall’alto dei 22 metri della torre, da cui si domina la vallata del Crati. Anche le attrazioni per così dire gastronomiche sono state molto apprezzate, degustate in occasione della cena del sabato sera, offerta proprio dalla Società Karate San Marco Argentano. Doverosa la riconoscenza al Maestro Nino Lauro, responsabile regionale organizzazione L’appuntamento con Busà, che speriamo possa ripetersi il prossimo anno, come ci spiega il Maestro Gemelli rappresenta la prima di future iniziative di formazione tecnica rivolte al potenziamento della competenza dei tecnici calabresi, finalizzato al raggiungimento di prestigiosi risultati agonistici in Calabria. Positivo anche il giudizio degli altri Tecnici e Dirigenti del Comitato Regionale presenti: Maestri Enzo Migliarese, Riccardo Partinico, Mario Straface, Renato Facciolo, che hanno osservato attentamente i movimenti del Campione, cercando di carpirne i segreti.

 

 

L’Addetto Stampa Regionale

Ing. Giuseppe Chiofalo

________________________________________________________________________________________

CAS. POST. 149 - 89127 REGGIO CALABRIA – TEL. 0965/371022 – Cell. 3398293692 / 3286563286 – C.F. 052448370586

 

 

 Stampa   
Copyright (c) 2000-2006   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2019 by DotNetNuke Corporation